Fuego & Shiver – Antarctica (Official Anti-Video)



Fuego & Shiver – Antarctica // Estratto da “Antarctica”
Produced by Shiver
(Lyrics: M.Gottardi, L.Fierro / Music: M.Gottardi)

Free download: https://bit.ly/2sJv8sX
Streaming on Spotify: https://spoti.fi/2JFxanv

Anti-Video directed and edited by Fuego & Shiver.

Follow Fuego & Shiver:
https://www.facebook.com/fuegoshiver/

Follow Brechances:
https://www.facebook.com/brechances/
https://www.instagram.com/brechances/

Info & booking: brechancesofficial@gmail.com

Lyrics:

[Shiver]
Penso a quelle volte che dico che non ho
Manco il tempo per coltivare sogni low-cost
Vuoi sapere come scrivo queste mie song?
Di notte fonda, e gli occhi da coffee shop
Rosso bordeaux come il conto che c’ho
E’ più profondo di un pensiero di Fo
Il mare non lo vedo da un tot
Il colore è Blanco, come Benny del Bronx
Non ho la penna di Flaubert, no
Ma ho sudato più camicie di Ralph Lauren
Vuoi impressionarmi come Gauguin col cash
Io 13 in 33, come T-Mac
La testa gira come shuriken
In mezzo a cagne luride che si fingono più pudiche
Mi sembra inutile discutere
Basta schiacciarle come Roma con le Puniche
E bella Bu, che se non ci fossi tu…
La tua fotta qui mi tiene su da prima di YouTube
Dio Lodato per ‘sta chance che non mi ha mai dato
Mi ha reso forte quando mi ha reso sfigato
Mi chiedono “Ma come fai? Facci un freestyle!”
E questi amici non mi vengono a sentire live
Fuck, dai, altro giro altro mai tai
M’avessi chiesto mezza volta “Ma come stai?”

Rit:
No no no, no- no- noi ce la viviamo one shot
Anni che, anni che, anni che siam qua da un po’
Penso a quelle volte che, penso a quelle volte che
Penso a quelle volte che tu non mi hai mai chiesto come sto

[Fuego]
Baby chiedi come sto? Dico “Sto da Dio”
Ti ho cercata in mille letti e mi son perso io
Mi sente mia madre e dice “Allora figlio mio?”
Resto giù con i miei bianchi persi nell’oblio
Quando scrivo questa merda è come dentifricio
Mi pulisce dalla merda che fra io ho inghiottito
Ma con una laurea in tasca ora sai che ti dico
Che ‘sto gioco con il cazzo che è già finito
Non mi importa più del motivo
Di ogni storia o stronza che mi han reso più cattivo
Verso un altro on the rocks
Cuore riattaccato con lo scotch, ma mica il nastro adesivo
Sai, ho iniziato con Krono con un sogno in testa
Senza il Newera in testa
Ora c’è un disco che attesta
Che io e Shiverro vi pisciamo in testa
Scusa forse ho esagerato un po’ con la volgarità, colpa dell’ebbrezza
Testa bassa e caricare con ben salda l’umiltà, beh questo è certezza
Una schiena che fra non si spezza
Stratosfera che non temo più l’altezza
Tu versa benza che io carburo
Centauri e Vega nel mio futuro bwoy!

Rit:
No no no, no- no- noi ce la viviamo one shot
Anni che, anni che, anni che siam qua da un po’
Penso a quelle volte che, penso a quelle volte che
Penso a quelle volte che tu non mi hai mai chiesto come sto

source

Leave a Comment

45  +    =  51